Domenica di bassa stagione a Cortona



Domenica di bassa stagione, dal tempo incerto, a Cortona.

Il borgo toscano, sempre affollato dalla calca di turisti, mi appare semi deserto, quasi irreale.

All'inizio rimango incredulo, poi inizio ad assaporare la bellezza semplice e autentica di un paese qualsiasi, in una domenica qualsiasi.

Cuochi e camerieri fumano e chiacchierano all'aperto, in attesa di qualche sporadico cliente. Le bottegaie escono a parlare con le passanti. I bambini utilizzano la piazza del teatro e le porte del museo come campo da calcio. Gli anziani si riposano sulle panchine. Una coppia legge sulle scale del municipio, un'altra si gode l'intera bellissima piazza, tutta per sé. I negozi sono silenti, le strade popolate da gente d'altri tempi. In trattoria i proprietari, moglie e marito, si siedono al mio tavolo a chiacchierare e a guardare il TG.

Per qualche istante mi sono sentito abitante di questo luogo da una vita. Poi, comparsa di un film di Fellini. Poi ancora, un pellegrino medievale. Infine, un semplice cercatore di ricordi.













0 commenti:

Posta un commento

 

Translate my blog!

Seguimi via mail