Un ricordo d'estate

Rimettendo in ordine le fotografie di quest'estate ho trovato una cartella relativa al Rifugio Marinelli. Osservando le foto ho ripensato ai momenti passati gli scorsi mesi con gli amici che lassù lavorano e con quelli che da quaggiù sono saliti per condividere qualche giornata: scarpinate, bevute, emozioni e sopratutto risate. E' successo di tutto: abbiamo ballato sui tavoli, mi sono finto prete, ho conosciuto personaggi incredibili, una mucca mi ha mangiato lo specchietto retrovisore della Punto...

Allora per ricordare quel luogo straordinario ecco tre foto dei dintorni del Marinelli scattate invece durante alcune delle mie peregrinazioni solitarie, per dire grazie a chi ha percorso con me questo pezzo di strada. In questi giorni lassù cadrà la prima neve, ma a giugno saremo pronti per ritornare! Nel frattempo la Cate prepara le nuove grappette...

"Da quassù il mondo degli uomini non sembra altro che follia, grigiore racchiuso dentro se stesso. 
E pensare che lo si reputa vivo soltanto perché è caotico e rumoroso"

Walter Bonatti



0 commenti:

Posta un commento

 

Translate my blog!

Seguimi via mail