Rialzarsi

Spesso vedo me e la mia generazione come spettatori muti dello spettacolo indegno che ogni giorno ci riserva la politica, la società, il cosiddetto "sistema".
Rischiamo ogni giorno in più di arrugginire, di essere avvolti dagli arbusti della noia, travolti dalla nebbia dell'indifferenza.
Osservando queste sedie abbandonate lungo la riva del Po ho avuto questa sensazione... la nebbia all'orizzonte, le piante secche portate dalla piena recente e il silenzio contribuivano a quest'atmosfera.

Ma poi ho pensato che questa immagine, apparentemente malinconica e triste, potesse racchiudere in sé un monito positivo, una sfida.

Le sedie sono vuote, chi vi era seduto si è rialzato...
E quindi, forse, queste sedie arrugginite possono sussurrare che ognuno a suo modo, con le piccole azioni di ogni giorno, può lasciarsi alle spalle il degrado quotidiano, guardarsi dentro e dire: "è ora di rialzarsi"!

(clicca sull'immagine per ingrandirla!)


5 commenti:

  1. o magari aspettano che qualcuno ci si sieda, pronto a prendere in mano la situazione, a proporre idee..o semplicemente a condividere opinioni.

    RispondiElimina
  2. Forse si! è bello vedere come un'immagine possa suscitare diverse riflessioni! ;-)

    RispondiElimina
  3. Quanto è vero che rialzarsi ogni giorno da quelle tre sedie permette di affrontare le sfide della vita,insidiose e difficili con una grinta maggiore che riesce a togliere la ruggine che è dentro di noi.Grazie Luigi ,quanto è vero come una foto può aprire le porte del nostro cuore e librarci in volo come un uccello libero.

    RispondiElimina
  4. Grazie Giulio! la stessa grinta che descrivi viene dentro di me quando leggo commenti come il tuo... mi danno prova che la condivisione è positiva, mi danno la forza di continuare a... scrivere e fotografare!

    RispondiElimina

 

Translate my blog!

Seguimi via mail