Cellulare, why not?

Oggi, ognuno di noi ha in tasca una macchina fotografica: quella del proprio cellulare.
Per tutti è una cosa normale, di ogni giorno... non ci accorgiamo di stare vivendo in prima persona una vera e propria rivoluzione del mondo della fotografia!
Basti pensare alle enormi scatole dei primi del '900 o al fatto che per anni gli ingegneri delle varie case madri di macchine fotografiche si sono sfidati per arrivare al piccolo, alla compattezza, alla portatilità.
Il digitale ha rivoluzionato il modo di pensare e concepire le fotocamere ed il bello è che ogni giorno, da qualche parte nel mondo, si compie un progresso in questo campo. Chissà dove arriveremo tra soli 10 anni!

Dico la verità, ero molto scettico nell'iniziare a fotografare cose interessanti (almeno per me) con il cellulare... ma ho tentato, mosso dalla curiosità, e non è affatto male!

Il cellulare è una macchina fotografica sempre disponibile, che con una discrezione incredibile può "rubare" scatti insoliti e divertenti. Inoltre con programmi di fotoritocco come Hipstamatic per l'I-phone, si possono ricreare atmosfere e colori oldstyle e scene molto curiose. Ci sono già fotogragfi professionisti che realizzano sempre più reportage solo con la "mattonella" della Apple.

Ecco quindi alcuni dei primi scatti con la fotocamera del mio smartphone, realizzate con i programmi di fotoritocco "Vignette" e "Retro Camera". La qualità è decisamente minore di quella che si può realizzare con un I-phone, ma è comunque accettabile.
Se avete un cellulare con una buona fotocamera... sbizzarritevi!

Negozio fotografico in una strada di Udine

Ventaglio, I-Phone e All Star. Turisti giapponesi in treno

Ferrovia, intrecci.

Marciapiede. Oggetti dimenticati

Momenti di (dolce) attesa

Spritz garden


Pioggia e tramonto


Oltre il muro

Fuga




0 commenti:

Posta un commento

 

Translate my blog!

Seguimi via mail